giovedì, Maggio 23, 2024

ROMA NEWS

LEGGI ANCHE

Dybala, Spinazzola e arbitri oggetto di commento da parte di De Rossi: ‘È chiaramente un danno’, afferma nel suo show

Il debutto nel derby di De Rossi come allenatore della Roma

A un passo dal suo primo derby come mister della Roma, Daniele De Rossi si confessa in una conferenza stampa. In questo memorabile evento, sia egli che Igor Tudor, rivestiranno il ruolo di nuovi allenatori per le due squadre romane nella Serie A.

Cambiamenti tecnici e tattici a Roma e Lazio

Le squadre di Roma e Lazio si trovano a dover affrontare una metamorfosi tecnica e tattica dovuta al cambio in panchina di tecnici di grande calibro. Questo scontro potrebbe incoraggiare una rivoluzione cruciale nella classifica tra le due squadre, oltre a riscaldare la rivalità cittadina che rappresenta per le parti un elemento di peso.

Con la Roma avanti di sei punti, una possibile perdita potrebbe riportare la Lazio vicino alla zona Champions, creando un mix inaspettato di risultati. Un altro fattore da tenere in considerazione è la presenza dell’Atalanta, pronta a capitalizzare lo scontro diretto per superare i ragazzi di De Rossi e mettere a distanza l’equipaggio di Tudor.

Un turno di svolta nel Derby

Dal punto di vista tattico, rispetto al precedente derby, abbiamo assistito a una notevole inversione di tendenza: se prima un giocatore creativo era in panchina per la Lazio (Sarri) e un realista per la Roma (Mourinho), in pochi mesi la situazione si è ribaltata.

De Rossi all’approccio del derby

De Rossi si esprime sull’emozione di affrontare il suo debutto personale in un derby come allenatore della Roma, così come sugli atteggiamenti dei suoi giocatori: “La situazione sta cambiando, ora sento più tranquillità. I ragazzi stanno approcciando bene, lavorano duro. Cerchiamo di dare equilibrio, di caricare senza esagerare “.

Quando gli si chiede di condividere alcuni dei ricordi speciali dai numerosi derby giocati in passato, De Rossi risponde: “Ne ho tanti…alcune notti fantastiche, altre meno. Se giochi per 20 anni nello stesso posto, non tutti i ricordi possono essere positivi. Adesso mi trovo a ripensare al mio primo derby, con il gol di tacco di Mancini, ero l’uomo più felice del mondo alla fine della partita. Sono cose che non si dimenticano”.

Preparazione al Derby

Sulla preparazione di un derby, sia dal punto di vista fisico che mentale, De Rossi afferma: “Entrambi gli aspetti devono essere preparati, sapendo che non sarà una partita con conseguenze normali, c’è qualcosa di diverso. Vogliamo riscattare l’ultimo risultato, ma senza esagerare. C’è una partita di calcio da preparare e dobbiamo rimanere lucidi”.

Il futuro di De Rossi

Termina poi parlando dei possibili colloqui avuti durante la pausa delle nazionali tra lui e la società: “Parliamo spesso del futuro a breve termine, del campionato. Ho compreso la domanda, ma la pausa ci è servita per parlare del futuro che in questo momento è più importante per noi, i prossimi due mesi”. Nei riguardi della nuova Lazio di Tudor e come affrontarla, De Rossi a riguardo sostiene: “Ci stiamo concentrando su noi stessi, pur conoscendo la filosofia di gioco di Tudor”.

In fine, De Rossi commenta i recuperi di Dybala e Spinazzola: “Stiamo gestendo attentamente i giocatori, in particolare quelli che tornano dagli infortuni. Abbiamo fiducia nella squadra, è ampia e abbiamo fiducia anche in chi potrebbe sostituire questi giocatori”.

LIVE NEWS