domenica, Maggio 19, 2024

ROMA NEWS

LEGGI ANCHE

Capello racconta aneddoto su De Rossi e Aquilani alla Triestina: Decisione di prestito e mantenimento

Fabio Capello, durante un’intervista conceduta a La Gazzetta dello Sport, ha condiviso un aneddoto coinvolgente Daniele De Rossi, risalente ai tempi in cui il centrocampista era ancora un giovane prospetto della squadra Primavera della Roma. Tra i giovani talenti dell’epoca, Alberto Aquilani era considerato il più promettente grazie alla sua eccellente tecnica. In una partita contro la Triestina, Capello decise di dare una chance ad Aquilani, inserendolo nella formazione titolare.

Il debutto di Aquilani e l’ingresso di De Rossi

Tuttavia, la prestazione di Aquilani durante la prima metà del match non convinse Capello – i continui passaggi orizzontali mancavano dello spirito che solitamente mostrava durante gli allenamenti. Per questo motivo, Capello decise di sostituirlo durante la partita, facendo entrare De Rossi. A differenza del suo collega, Daniele De Rossi giocò come si aspettava Capello, mostrando personalità e grinta. Alla fine della stagione, Capello decise di mandare Aquilani in prestito, mentre De Rossi rimase sotto la sua guida.

Presenza di De Rossi come allenatore

Quando gli è stato chiesto cosa gli piace di De Rossi come allenatore, Capello ha lodato il suo pragmatismo. Secondo lui, il vecchio centrocampista è molto abile nel far giocare la sua squadra più partite all’interno della stessa partita, come ha dimostrato recentemente contro il Milan. Inoltre, Capello ha elogiato De Rossi per la sua capacità di studiare l’avversario e trovare la migliore strategia tattica – attributi che, a suo avviso, hanno permesso alla Roma di prepararsi così bene per l’incontro con il Milan.

LIVE NEWS