giovedì, Maggio 23, 2024

ROMA NEWS

LEGGI ANCHE

Controversie e momenti chiave nel match Milan-Roma

Analisi dei punti chiave del partita Milan-Roma: i momenti controversi

Nel corso del match tra il Milan e la Roma, sono sorti diversi momenti di dubbi e controversie. L’arbitro ha avuto diverse occasioni in cui ha dovuto fare ricorso all’utilizzo del VAR (Video Assistant Referee) e del suo assistente. Questi strumenti di controllo vengono applicati in situazioni specifiche quali: la verifica della legittimità dei gol, l’esistenza di potenziali falli da calcio di rigore, la possibilità di cartellini rossi diretti e la verifica di eventuali errori sugli assegnatari di sanzioni disciplinari.

Secondo tempo: momenti salienti

A 67 minuti dal fischio d’inizio, Paredes ha bloccato Loftus-Cheek, questo episodio, sebbene non sia stato seguito da un’ammonizione, ha destato perplessità. Analogo discorso per il mancato cartellino per Thiaw per un fallo su Dybala a 64 minuti. Al minuto 63, un pesante intervento di Adli nel tentativo di bloccare Pellegrini, ha visto l’assegnazione di un cartellino giallo inevitabile.

Secondo tempo: le controversie dell’arbitraggio

Al minuto 57 è avvenuto un episodio particolarmente controverso: Giroud si è lasciato cadere in seguito a un contrasto con Smalling, ma non è stato assegnato alcun calcio di rigore. Successivamente, al minuto 54, in seguito a un’azione di Pellegrini, la Roma ha invocato un possibile fallo di mano da parte di Gabbia, che ha toccato il pallone con la mano destra. Nonostante l’evidente dubbio, l’arbitro ha deciso di non assegnare il rigore.

Prime mosse: primo tempo

Proseguendo con gli eventi salienti del match, al 38° minuto del primo tempo, Cristante ha ricevuto un cartellino giallo per un fallo su Loftus-Cheek. Poco dopo, al 33° minuto, Pulisic ha ricevuto un cartellino giallo per un altro fallo da dietro su El Shaarawy.

Primo tempo: episodi da rivedere

Al 16° minuto del primo tempo, è stato assegnato un fallo a favore della Roma in seguito a un fuorigioco di Lukaku. Da questo azione è scaturito un corner che ha portato alla rete del 1-0 da parte di Mancini. Il VAR avrebbe sicuramente ravvisato l’irregolarità dell’azione, rendendo l’errore dell’assistente di Turpin decisivo. Il tecnico Pioli ha protestato e è stato punito con un cartellino giallo. L’episodio è una dimostrazione di quanto possano essere cruciali gli errori arbitrali in un match.

LIVE NEWS