giovedì, Maggio 23, 2024

ROMA NEWS

LEGGI ANCHE

Previsioni di Cioffi dell’Udinese per l’incontro con la Roma: Turnover controllato e obiettivo di riscatto

Udinese coach commenta la partita imminente contro Roma

Gabriele Cioffi, allenatore dell’Udinese, ha condiviso i suoi pensieri sulla partita imminente contro la Roma in una conferenza stampa. Secondo Cioffi, la squadra sta lavorando duramente per recuperare dopo due gravi infortuni e una sconfitta, nonostante i risultati.

Ritorno in campo e prevedibile turnover della Roma

Cioffi ha spiegato che l’Udinese sta cercando di rimettersi in gioco: “Ci siamo rimboccati le maniche lavorando su quanto di buono fatto e credendo che, se diamo il 180%, possiamo ottenere un risultato positivo. Stiamo lavorando per recuperare Lovric e Thauvin.”

L’allenatore ha anche affermato che si aspetta un certo grado di rotazione da parte della Roma, considerando i loro imminenti impegni con il Milan in Coppa e un importante scontro con il Bologna. Tuttavia, ha aggiunto, “Mi aspetto turnover, ma non esacerbato”.

Atteggiamenti da mantenere e il gioco della Roma sotto De Rossi

Il tecnico dell’Udinese ha rimarcato l’importanza di mantenere un atteggiamento equilibrato durante l’intera durata delle partite, una lezione imparata dopo la recente sconfitta con l’Inter. “Siamo una squadra che deve mantenere equilibrio nei 110 minuti sempre”, ha affermato Cioffi.

Ha anche sottolineato come il gioco della Roma sia cambiato sotto la guida di De Rossi, confrontandolo con quello dell’era Mourinho. “Con Mourinho la squadra era più diretta, faceva più densità difensiva, con De Rossi fa più palleggio, più trame di gioco.”

Condizione degli attaccanti e squalifiche

Parlando degli attaccanti della sua squadra, Cioffi ha ammesso che ci sono state alcune difficoltà. “Davis non è disponibile, Success sta bene, ha fatto una bellissima settimana, l’ho visto molto bene, Brenner ha fatto dieci giorni a casa e gli abbiamo ricreato un programma per riaverlo contro l’Hellas Verona, non sarà convocato”.

Nonostante le numerose squalifiche e gli infortuni che hanno colpito la squadra, Cioffi è rimasto deciso e ottimista: “Ora bisogna trovare scuse per fare, non per non fare. Anzi, se siamo solo in 12 domenica daremo il 181%, visto che il 180 non è bastato.”

Sostegno dei tifosi bianconeri

Infine, Cioffi ha elogiato i fedeli tifosi dell’Udinese, notando il loro contributo durante le partite: “L’importante è che si sentano i nostri, sono stati un fattore importante, li ho sentiti io così come li hanno sentiti i ragazzi”.

LIVE NEWS