giovedì, Maggio 23, 2024

ROMA NEWS

LEGGI ANCHE

Analisi delle difficoltà del Milan prima della gara di ritorno dell’Europa League

Analisi Europa League: i problemi del Milan evidenziati nel match contro la Roma

Nell’ultima edizione di pomeriggio di Campo Aperto in onda su Sky Sport 24, il giornalista Maurizio Compagnoni ha espresso il suo punto di vista sui problemi del Milan riscontrati durante la partita contro la Roma, valida per l’andata dei quarti di finale di Europa League.

Le insidie della tattica

Compagnoni ha specificato: “Non c’è dubbio che il cambio Chukwueze sia avvenuto troppo tardi. Appena è entrato in campo la partita è cambiata. Il Milan per quei 10 minuti è stato molto più aggressivo rispetto ai precedenti 80 minuti. Personalmente, non ritengo che sia un problema legato alla tattica: sebbene De Rossi abbia schierato la squadra in campo in modo eccellente, con un 4-4-1-1 che ha funzionato alla perfezione, il Milan ha avuto un atteggiamento sbagliato. La squadra è sembrata molle, lenta, non mettendo pressione sull’avversario. Giocatori fondamentali sembravano con la mente altrove. Inoltre, la Roma ha avuto l’occasione di chiudere la partita già nell’andata, dato che per 80 minuti la squadra di Stefano Pioli è stata irriconoscibile. Tuttavia, ribadisco, non si tratta di un problema tattico, ma di come è stato interpretato il match, quasi come se fosse una semplice partita di campionato e non un turno di eliminazione diretta dell’Europa League.”

Flattezza dell’interpretazione

In merito a cosa il Milan abbia sbagliato, Compagnoni ha aggiunto: “È evidente che l’allenatore ha una responsabilità nell’interpretazione molle del match. Tuttavia, nelle 7 partite precedenti i giocatori del Milan hanno avuto un buon rendimento sotto la guida di Pioli. Bisogna capire perché in questa partita c’è stata un’interpretazione così passiva, senza determinazione e aggressività. Quando la Roma aveva la palla, il Milan sembrava passivo; quando ne era in possesso, la squadra era troppo lenta. Ciò mi riporta a una mia vecchia considerazione: il Milan, nonostante i giocatori di talento e lo schema tattico ben impostato, mostra un deficit di personalità in campo. Se tale problema non viene risolto, la squadra non progredirà. Però attenzione, risolvendo questo problema la squadra farebbe un enorme balzo di qualità.”

Il rigore controverso

Riguardo al rigore dubbio non assegnato al Milan, Compagnoni ha commentato: “Il rigore su Abraham? Le interpretazioni differiscono tra Italia e Europa. Nell’Europa League raramente lo avrebbero assegnato, in un campionato italiano invece probabilmente sì.”

Ribaltona al ritorno?

Su quale potrebbe essere la strategia di Pioli per il match di ritorno, Compagnoni ha suggerito: “Una soluzione potrebbe essere posizionare Chukwueze a destra e Pulisic dietro l’attaccante, mantenendo Leao a sinistra. Un’altra opzione potrebbe essere spostare Loftus-Cheek più indietro, ma in questo caso la squadra si schierebbe con un assetto offensivo. Non vedo Leao in una posizione diversa da quella di esterno sinistro.”

LIVE NEWS