domenica, Maggio 19, 2024

ROMA NEWS

LEGGI ANCHE

Commento di Stefano Pioli dopo Milan-Roma: analisi della partita e riflessioni sulle prestazioni

Analisi del Match Milan-Roma da Stefano Pioli

Nel post-partita Milan-Roma, l’allenatore Stefano Pioli è stato intervistato ed ha commentato sulla partita.

Pioli su Sky Sport

Alla domanda di fare un’analisi del match, Pioli ha risposto “Abbiamo incontrato alcune difficoltà nella prima metà del gioco. Avremmo dovuto essere più audaci, abbiamo concesso troppe opportunità alla squadra avversaria. Hanno creato un paio di occasioni ma il gol che abbiamo subito è stato da un angolo dove sono stati più astuti di noi. Abbiamo giocato bene la partita, forse non con quella chiarezza che abbiamo dimostrato recentemente, il pareggio era appropriato. La squadra può fare di meglio e deve fare di più”.

Questioni Tecniche e Tattiche

Riguardo alle questioni tecniche e tattiche ha detto “Non ci aspettavamo El Shaarawy a destra per contrastare il nostro duo a sinistra, ma non è cambiato nulla rispetto a quello che avevamo preparato. Abbiamo fatto molti tiri ma non con la giusta precisione. Abbiamo avuto opportunità per pareggiare, nel secondo tempo la squadra mi è piaciuta di più. Dovevamo rischiare se volevamo superare gli avversari con così tanta qualità, ci è mancata l’opportunità di sbloccare il gioco”.

Sulla Sconfitta e la Prestazione Insufficiente di alcuni Giocatori

Quando gli è stato chiesto se fosse più preoccupato per la sconfitta o la prestazione insufficiente di alcuni giocatori come Leao, ha risposto: “Non mi preoccupa, mi aspetto molta determinazione e volontà. Ribaltare il risultato non sarà facile, ciò può essere fatto solo da squadre forti mentalmente e ho detto che se c’è una squadra che può farcela, quella squadra siamo noi”.

Il Ruolo della Coraggio e della Comunicazione in Campo

Parlando di ciò che la squadra doveva migliorare, Pioli ha spiegato “Volevamo essere aggressivi con i nostri due attaccanti sui difensori centrali della Roma, sapevamo che Dybala si sarebbe spostato dietro i nostri centrocampisti per creare superiorità numerica nella loro costruzione. Nelle prime fasi, abbiamo mantenuto troppo il doppio contrasto con Lukaku e non spezzando, abbiamo costretto Bennacer e Reijnders a gestire il doppio contro tre, e poi non siamo riusciti a riconquistare abbastanza palloni. Nella seconda metà, abbiamo fatto meglio, anche se loro hanno la capacità di saltare con le loro giocate e i passaggi uno-due. Abbiamo dovuto gestire diversamente da come avevamo preparato. Prediligo parlare più di calcio che di arbitraggio, ma il gol della Roma è partito da un fuorigioco… Abraham l’ha toccata con la mano. Dobbiamo migliorare, giocare come sappiamo e così potremmo ribaltare il risultato”. Infine, ha precisato l’importanza della comunicazione in campo: “La comunicazione è fondamentale per l’organizzazione di una squadra”.

Sul Cambio Tardivo dei Giocatori

Riguardo alla questione del cambio tardivo dei giocatori, ha detto: “Pulisic e Leao sono giocatori che stavano giocando ad un livello molto alto e con fiducia, da loro ci si può sempre aspettare un’azione decisiva. Nel secondo tempo stavamo giocando bene, poi è mancata l’azione finale. Ho fatto i cambi quando ho ritenuto fosse il momento giusto”.

LIVE NEWS