giovedì, Maggio 23, 2024

ROMA NEWS

LEGGI ANCHE

Roma Femminile – Spugna: ‘Obiettivo Sabato è Chiudere lo Scudetto. Oggi la Vittoria Riflette la Maturità Raggiunta dal Team’

Il tecnico della Roma Femminile, Alessandro Spugna, ha parlato dell’importante vittoria contro la Juventus e sul lavoro svolto per giungere a questo importante traguardo.

Alessandro Spugna su Roma Femminile – Juventus

Interpellato sugli episodi arbitrali e sulla possibile introduzione del VAR nel calcio femminile, Spugna ha affermato: “Penso che il VAR avrebbe potuto concedere il rigore. In generale, nel campionato italiano, l’arbitraggio ha avuto un buon livello; tuttavia, in Champions League abbiamo avuto qualche problema. Al momento non è opportuno affrontare questo argomento in maniera definitiva. Stiamo tutti lavorando per elevare il livello del gioco e speriamo che si faccia lo stesso per assistere gli arbitri”.

Il commento sulla partita

Parlando della partita stessa, ha sottolineato: “Abbiamo giocato contro la Juventus, non dobbiamo mai dimenticarlo. Abbiamo svolto un match di grande maturità e, in alcuni momenti, di qualità. Se avessimo chiuso il primo tempo con più gol, probabilmente avremmo avuto un avvio di partita diverso”.

La gestione della squadra e la prossima partita

Sulla prossima partita e la possibile vittoria dello scudetto, Spugna ha ribadito: “Lo scorso anno ci trovavamo nella stessa situazione. Lo spogliatoio si gestisce in maniera tranquilla, abbiamo tempo per preparare bene la partita con la Fiorentina e giocare a Firenze con serenità. Abbiamo l’intenzione di chiudere il discorso Scudetto al più presto, gestendo la settimana senza ansia”.

Punto di vista sulla Roma – Juventus

Rispetto agli altri Roma-Juve, il tecnico ha affermato: “La partita non è sempre bella. Ci sono giocatrici forti, ma anche molta tensione e voglia di prevalere. Oggi abbiamo vinto grazie al grado di maturità che abbiamo raggiunto, riuscendo a gestire i momenti chiave del match. Avremmo potuto fare il 2-0 nel primo tempo, poi abbiamo preso gol su palla inattiva senza che loro creassero molte occasioni. Inoltre, avremmo potuto avere due rigori. Tuttavia, sono contento di come la squadra ha gestito i momenti della partita”.

La scelta di Viens e l’importanza dell’esultanza per il gol

Riguardo alla scelta di far giocare Viens, Alessandro Spugna ha ammesso: “È stata una scelta legata alla sua stanchezza dopo un lungo viaggio con la nazionale. Sapevamo che negli ultimi minuti avrebbe potuto darci di più e l’ha dimostrato. Per me, lei è una titolare come tutte le altre”. Spugna ha poi concluso commentando la sua esultanza per il gol della vittoria: “È stata un’esultanza importante. Siamo stati avanti dall’inizio della stagione e avere 13 punti in più era importante. La matematica ci dice che non è ancora finita, quindi sabato dobbiamo prepararci bene. Dobbiamo fare l’ultimo sforzo perché ci meritiamo davvero di vincere”.

LIVE NEWS