venerdì, Luglio 19, 2024

ROMA NEWS

LEGGI ANCHE

Clamoroso scontro: UFFICIALE, salta l’iscrizione al campionato

La disputa tra il Comune di Fano e l’Alma Juventus Fano ha preso una piega decisiva, mettendo in serio rischio l’iscrizione della squadra al prossimo campionato. Le posizioni delle due parti sono sempre più distanti, rendendo complessa la possibilità di trovare un accordo.

Il contesto attuale del calcio italiano

Nonostante l’attenzione sia attualmente rivolta agli Europei e ai movimenti di mercato, l’inizio dei campionati nazionali non è così lontano. Le squadre stanno già organizzando i primi raduni per pianificare al meglio la stagione. Tuttavia, situazioni extracampo come quella di Fano potrebbero alterare drasticamente le prospettive di molti club, riscrivendo le classifiche ancor prima del calcio d’inizio.

Cancello stadio (LaPresse) – Asromalive.it

La battaglia diplomatica a Fano

Il problema dello stadio Mancini a Fano è al centro di un contenzioso che coinvolge il sindaco Massimo Seri e il proprietario dell’Alma Juventus Fano, Salvatore Guida. Una serie di vicende societarie hanno portato il Comune a chiudere l’accesso dell’impianto alla squadra marchigiana, lanciando un chiaro segnale alla proprietà. Questo scontro potrebbe avere ripercussioni significative sulla partecipazione del club al prossimo campionato.

Alma Juventus Fano, scontro tra il Comune e la proprietà

Di fronte alla decisione comunale, Salvatore Guida non ha tardato a rispondere. Come riportato dal ‘Corriere Adriatico’, la società ha diramato una nota ufficiale esprimendo il proprio disappunto e annunciando la scelta di disputare le partite casalinghe in un’altra struttura.

Scontro aperto tra club ed istituzione: UFFICIALE, niente iscrizione al campionatoAlma Juventus, scontro tra club ed istituzioni (LaPresse) – Asromalive.it

Di seguito il comunicato ufficiale del club: “Il club, per la prossima stagione, giocherà le partite casalinghe presso altra struttura, stante la presa di posizione del sindaco di Fano e della sua Giunta di favorire terzi imprenditori non meglio identificati. L’Alma Juventus Fano 1906 è una società di capitale, non una partecipata della Giunta, e si iscriverà nonostante gli atti ostativi posti in essere. Si informa, altresì, che dolorosamente non si è provveduto all’istanza di ripescaggio in Serie D poiché sarebbe impensabile affrontare il massimo campionato dilettantistico senza un impianto di gioco per le partite casalinghe.”

La conclusione del comunicato non lascia spazio a dubbi, configurandosi come un attacco diretto alle istituzioni cittadine: “Quel che si sta perpetrando ai danni del Club è un attacco vile e vergognoso e farò tutto ciò che è nelle mie facoltà per tutelare l’Alma Juventus Fano 1906 contro ogni atto di prevaricazione.”

LIVE NEWS